Nella shortlist per il miglior libro dell’anno indetto dalla Società nordamericana di storia dello sport  ( https://www.nassh.org/awards/announcements/ ) c’è anche il libro curato da Georgia Cervin e Claire Nicolas Histories of Women’s Work In Global Sport. A Man’s World? ( https://www.palgrave.com/gb/book/9783030269081 ). Si tratta di un libro frutto di una riflessione, elaborata all’interno del RERIS https://www.reris.net/ ,  sulla presenza femminile all’interno della dirigenza sportiva soprattutto a livello internazionale e transnazionale.

All’interno del volume c’è  un saggio del nostro socio Nicola Sbetti,  scritto con Quentin Tonnere e Philippe Vonnard e intitolato “Ghost Administrators: Re-centring Marisa Bonacossa, Lydia Zanchi and Suzanne Otth Within International Sport Organizations” .

Sempre a proposito di dirigenza sportiva si segnala all’interno di un numero di  Staps (in francese e in inglese), dedicato ai dirigenti sportivi internazionali, un saggio titolato “Entre fidélité olympique et nationale. Le cas du membre du CIO Alberto Bonacossa” ad opera del nostro socio Nicola Sbetti  https://www.cairn.info/revue-staps-2019-3-page-107.htm#

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here