SISS patrocina il convegno AIDUSA 2023 a Viterbo: “Lo sport e i suoi archivi: produzione uso e conservazione”

0
121

Il 30 novembre e il 1° dicembre si terrà a Viterbo un importante convegno scientifico dedicato allo sport e ai suoi archivi, con il patrocinio della Società Italiana di Storia dello Sport. I lavori, organizzati dall’Università della Tuscia e dall’Associazione Italiana dei Docenti Universitari di Scienze Archivistiche (AIDUSA), di cui è presidente Federico Valacchi, di cui è presidente Federico Valacchi, recentemente premiato con il premio Nora Santarelli 2022, si terranno presso l’aula magna del complesso monumentale di Santa Maria in Gradi a Viterbo.
Interverranno studiosi e professionisti di rilievo nel settore, istituzioni archivistiche e sportive, federazioni e istituti culturali attivi nel mondo dello sport.
Il convegno si pone l’obiettivo di riportare l’attenzione scientifica, politica e istituzionale su un patrimonio documentario di grande rilevanza storica e sociale, troppo spesso trascurato dagli stessi soggetti che lo producono, salvo naturalmente virtuose eccezioni.
Gli archivi dello sport, nella lettura che se ne intende dare in questa occasione, non sono solo cronache agonistiche, ma testimonianze del movimento sportivo in ogni sua dimensione, a partire, appunto, da quella storiografica in senso ampio. Questi archivi possono avere un ruolo decisivo nella costruzione di una cultura dello sport che vada ben oltre l’agonismo e le sue manifestazioni collaterali, come il tifo o lo sport “da divano”.
L’auspicio è quello che dall’incontro dei diversi soggetti possano nascere occasioni di rinnovato interesse per questi archivi e soprattutto possano svilupparsi politiche organiche di tutela, ordinamento e fruizione di sistemi di fonti davvero di grande rilevanza.
Tra i partecipanti il nostro presidente Sergio Giuntini, il nostro past president Francesco Bonini, i nostri soci onorari Donato Tamble, Angela Teja, Rosalba Catacchio, Augusto Frasca, Valerio Piccioni Giovanni Malagò e il nostro socio Gherardo Bonini.

E’ possibile scaricare il programma qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here